Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

La Guerra dell'Infinito (The Infinity War)

No Gravatar

The Infinity War (La Guerra dell’Infinito) è una storia a fumetti di sei numeri della Marvel, scritta da Jim Starlin e disegnata da Ron Lim, seguito di Il Guanto dell’Infinito e pubblicata tra giugno e novembre del 1992. Le vicende riprendono nel punto in cui si erano concluse nel capitolo precedente, con Thanos, ritiratosi in un pianeta isolato a coltivare la terra, che si accorge che l’intero universo è in grave pericolo. Dismessi gli abiti da contadino e rimessi i vecchi che lo avevano visto conquistatore, parte alla volta della fonte dello smisurato potere che è comparso da poco. Con sua sorpresa, scopre che dietro tutto ciò c’è il Magus, alter ego malvagio di Adam Warlock, che supponeva essere confinato all’interno della sua personalità; lì fa anche la conoscenza del suo doppelganger.
Ma non è l’unico: sulla Terra Reed Richards, Iron Man, Spider-Man e Wolverine si ritrovano a combattere contro i loro doppioni malvagi. Nel frattempo Eternità, una delle entità cosmiche, è in stato comatoso e Thanos viene allontanato dal Magus perché avvisi Adam Warlock del suo ritorno.
Sulla Terra intanto tutti i gruppi di supereroi sono avvertiti della minaccia incombente, anche se ancora non è chiaro per loro chi sia l’avversario da battere: Vendicatori, X-Men, New Warriors, X-Factor, Alpha Flight si riuniscono per affrontare la minaccia.
Destino e Kang il Conquistatore si alleano per avere un vantaggio da quanto sta accadendo.
The Infinity War - Confronto Magus-Adam Warlock-1Galactus recluta Strange, Nova, Silver Surfer per indagare su chi ha ridotto in quel modo Eternità
Intanto, sull’Isola dei Mostri, dimora di molte creature bizzarre e protettorato dell’Uomo Talpa, Adam Warlock ha trovato residenza assieme ai suoi Guardiani dell’Infinito (Gamora, Drax, Pipp il Troll e Dragoluna); lì vengono raggiunti da Thanos, giunto per chiedere il loro aiuto e rivelare che il Magus vive. Adam è sorpreso, convinto di aver distrutto la sua linea temporale e averlo fatto svanire dall’esistenza; con la Gemma dello Spazio si recano nel Palazzo di Lady Morte per fare chiarezza sul ritorno del Magus. Grazie al Pozzo dell’Infinito vengono rivisti eventi del passato: la nascita del Magus e la sua sconfitta da parte di Adam e Thanos; l’ascesa di Thanos a Dio grazie al Guanto dell’Infinito e la sua sconfitta, con il potere passato nelle mani di Warlock ma non posseduto a lungo a seguito della condanna del Tribunale Vivente di non poter avere una simile forza tra le mani. Per questo Warlock affidò in custodia a ognuno dei suoi compagni e a un individuo di cui non rivelò il nome una Gemma dell’Infinito. Ciò che però nessuno sapeva è che durante il suo periodo di onnipotenza, Adam, perseguendo la perfezione per adempiere meglio ai suoi doveri, sentendo che solo la logica pura gli avrebbe permesso di svolgere tale compito, per non essere offuscato nel giudizio, espulse inconsciamente dal suo essere il bene e il male dentro di lui . In questo modo il Magus si è reincorporato nei pressi di un crocevia che conduceva a strane realtà, acquisendo una misteriosa e quasi infinita fonte di potere da cinque diverse realtà. Da un’altra dimensione ha radunato soldati per il suo esercito, alterandoli per i suoi scopi e creando i doppelganger che avrebbero dovuto sostituire i bersagli originali.
Sulla Terra i supereroi si sono riuniti, ma qualcuno tra loro è un falso, come viene denunciato e scoperto da Wolverine; prima però che si scoprano i loro piani, vengono prelevati dal Magus e dal doppelganger di Thanos.
Tutto pare andare secondo i piani del Magus, che nell’ombra tesse un’intricata tela per confondere le acque e far sì che i suoi avversari si combattano tra loro: è così che, mentre gli eroi rimasti sulla Terra affrontano i loro doppelganger, nello spazio Adam Warlock, Thanos e i Guardiani dell’Infinito combattono contro il gruppo che ha inseguito la falsa pista creata dal Magus. Almeno fino all’arrivo di Galactus, che svela come stanno le cose.
Dinanzi alla rivelazione e al potere del nemico, ad Adam Warlock non rimane che riunire le Gemme e usare di nuovo il Guanto dell’Infinito. Il Magus però ha previsto anche questo (essendo una parte di Warlock) e lo rapisce aprendo un portale, prendendo possesso dell’artefatto. La situazione sembra disperata, le battaglie epiche non mancano ma appaiono inutili. Tuttavia, il Magus ha sottovalutato l’astuzia di Warlock, e sarà inevitabile che lo scontro finale sia tra loro due. Uno scontro di volontà.
Jim Starlin con The Infinity War crea una storia dal ritmo serrato e dai molti colpi di scena, realizzando dialoghi molto belli tra Thanos e Adam Warlock e tra quest’ultimo e il Magus, i veri protagonisti di questa vicenda cosmica. Non si può non notare come la trama, anche se con ambientazione differente, si rifà come tema a Il visconte dimezzato di Italo Calvino, con il bene e il male presenti in Adam Warlock scissi in due entità separate (la parte buona verrà affrontata in La Crociata dell’Infinito).
Ron Lim come in Il Guanto dell’Infinito fa un buon lavoro; veramente belle le tavole a tutta pagina piene di decine di personaggi.
In conclusione, The Infinity War è una lettura consigliata per chi ama questo genere di fumetti, degno seguito della storia che l’ha preceduto.

1 comment to The Infinity War – La Guerra dell’Infinito

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>