Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Le cose più importanti

Le cose più importanti sono le più difficili da dire. Sono quelle di cui ci si vergogna, perché le parole le immiseriscono – le latrale rimpiccioliscono cose che finché erano nella vostra testa rrImbravano sconfinate, e le riducono a non più che a grandezza naturale quando vengono portate fuori. Ma è più che questo, vera? . . . → Read More: Le cose più importanti

Cronache della Folgoluce: rilettura

Terminata la lettura di Il Ritmo della Guerra ho preso a rileggere le Cronache della Folgoluce; ciò non è dovuto al voler rinfrescare la memoria (anche se è servito a ricordare passaggi per rendere più chiaro il quadro fin qui realizzato: in dieci anni si possono dimenticare elementi di una saga così grande), ma a . . . → Read More: Le Cronache della Folgoluce: rilettura

In fondo alla palude

In parte giallo, in parte storia familiare, In fondo alla palude di Joe Lansdale è una storia avvincente ambientata ai tempi della Depressione in un piccolo paese del Texas Orientale; un tempo più semplice, ma anche più duro, dove le discriminazioni razziali sono all’ordine del giorno e il Ku Klux Klan non si fa scrupoli . . . → Read More: In fondo alla palude

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

Cosa dire di Ma gli androidi sognano pecore elettriche? Che alle volte il film è meglio del libro. Occorre fare subito una precisazione: il romanzo di Philip K. Dick non è brutto, anzi, ma non ha la stessa forza di Blade Runner di Ridley Scott, merito di un’ottima regia e dell’interpretazione data da attori come . . . → Read More: Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

Il Castello Incantato

Il castello incantato è come una vecchia pantofola che si mette quando si vuole stare comodi: è qualcosa di conosciuto, di confortevole, che non dà scossoni. Nessuna sorpresa, le vicende si svolgono secondo un copione ben conosciuto. Scritto nel 1984 da David Eddings, è il quarto volume della Saga di Belgariad. Nei volumi precedenti, il . . . → Read More: Il Castello Incantato

L’assassinio del Commendatore

L’assassinio del Commendatore ha i tipici elementi della produzione di Haruki Murakami: un’adolescente che esprime poco le emozioni ma ha particolari capacità sensoriali, il rapporto problematico del protagonista con una donna, lo stesso protagonista che vive una crisi esistenziale tra i trenta e i quarant’anni, una ragazza che improvvisamente e inspiegabilmente scompare, sogni così vividi . . . → Read More: L’assassinio del Commendatore

Il Ritmo della Guerra

Con Il Ritmo della Guerra siamo al quarto capitolo di Le Cronache delle Folgoluce e Brandon Sanderson si mantiene sempre a livelli elevati. Molto elevati: tecnicamente parlando, si è di fronte al romanzo meglio scritto della serie. Anche se magari mancano momenti come quelli incontrati in La Via dei Re, Il Ritmo della Guerra, si . . . → Read More: Il Ritmo della Guerra

La credibilità di una storia

Quando si scrive un romanzo o un racconto, qualsiasi sia il genere di appartenenza, occorre sempre mantenere credibilità in quello che si fa e non creare qualcosa d’inverosimile (a meno che non si sia nel grottesco e sia una cosa voluta). Di questo fatto non deve fare eccezione la letteratura fantastica: non è perché si . . . → Read More: La credibilità di una storia

La Casa del Tempo Sospeso

«In questo bellissimo romanzo c’è la magia. Non le pozioni allucinogene e i draghi volanti, ma la magia delle parole che spinge a rileggerlo subito dopo averlo finito…». E’ il commento di Ksenija Rozdestvenskaja presente sulla copertina di La Casa del Tempo Sospeso , il romanzo scritto da Mariam Petrosjan. Sostanzialmente tendo a diffidare di . . . → Read More: La Casa del Tempo Sospeso