Racconti delle strade dei mondi

Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Archivio

Il Sole Ferito

No Gravatar

Il sole feritoCon Il sole ferito Stephen Donaldson dà inizio a Le nuove cronache di Thomas Covenant l’Incredulo, seconda trilogia ambientata nel mondo della Landa. Sono trascorsi dieci anni da quando Thomas Covenant ha sconfitto lo Spregiatore e salvato la Landa dalle sue grinfie; ora lo scrittore continua a vivere nella sua casa, lontano da tutti, vivendo dei proventi del suo lavoro, ma non è più solo, dovendosi occupare della moglie. Linda Avery, un medico, dietro insistenza del suo datore di lavoro e amico di Covenant, si reca presso di lui per capire cosa sta succedendo e lì ha incontro con uno strano vecchio che, dopo essere stato rianimato da lei, sparisce sotto i suoi occhi, non prima di avergli rivolto delle frasi che la turbano non poco. Turbamento che prosegue quando scopre la condizione in cui si trova la moglie di Covenant, che sembra posseduta da qualcosa di mai visto e che trova un poco di pace solo quando ferisce il marito e ne beve il sangue.
Linda non crede alla spiegazione data da Covenant sul motivo per cui la moglie si trova in quella condizione, ma vuole andare in fondo alla questione, ritrovandosi coinvolta in qualcosa che la sconvolgerà: Covenant decide di seguire il gruppo di persone che ha rapito la moglie e che la sacrificherà se lui non farà ciò che vuole il loro maestro. Per salvarla, Covenant accetta di morire al suo posto, ma l’intervento di Linda interrompe il sanguinoso rituale ed entrambi si ritrovano catapultati nella Landa, nello stesso punto in cui l’Incredulo era giunto la prima volta, la Guglia di Kevin.
Come scopriranno, nella Landa sono trascorsi quattromila anni, ma questa non è la cosa più sorprendente, purtroppo: tutto è stato stravolto. La terra è martoriata dal Sole Ferito, che alterna periodi di siccità ad altri di fertilità, piogge torrenziali e pestilenze. Gli abitanti della Landa, che un tempo la servivano per mantenerla integra, attuano riti di sangue per sopravvivere, completamente dimentichi dell’ospitalità che un tempo li contraddistinguevano. Ma la cosa peggiore è che tutti sono assoggettati alla tirannia dei Signori della Rocca, che non fanno che chiedere sacrifici a ogni villaggio per controllare il Sole Ferito.
Covenant non ha più la capacità di vedere la vera natura delle cose come le altre volte che è giunto sulla Landa, contaminato com’è dal tocco dello Spregiatore per via del sacrificio di salvare la moglie, ma sa che tutto quello che sta succedendo è completamente sbagliato, anche se non conosce il motivo di questo stravolgimento. Accompagnato da Linda e dal Pietraio Sunder, che si è convinto delle parole di Thomas, parte alla volta della Rocca, deciso di fare chiarezza su quello che sta succedendo nella Landa. Il viaggio gli mostrerà sempre di più gli orrori generati dal Sole Ferito, rimanendo sempre più colpito di quanto poco rimane della Landa che ha conosciuto, ma grazie all’aiuto di quello che un tempo fu Hile Troy e alle rivelazioni date dai Morti un tempo da lui conosciuti (il Signore Mhoram, la Guardia del Sangue Bannor, il Gigante Salcuore Seguischiuma, la figlia Elena), il suo obiettivo si fa più chiaro. Supportato da Hollian, un Oracolo del Sole salvato dai Corrieri, e da Vain, una creatura delle Abbiezioni donatogli da Seguischiuma, Thomas Covenant, ora capace di scatenare il potere dell’oro bianco a causa del veleno che scorre in lui, giunge alla Rocca delle Celebrazioni e lì scopre la verità: a capo dei Signori c’è un Posseduto, un servitore delle Spregiatore. Con gran rincrescimento, l’Incredulo scopre che proprio la vittoria sullo Spregiatore è stato causa di come la Landa si è ridotta: il nemico, infatti, ha approfittato del periodo di prosperità portato dai Signori per insinuarsi tra loro e traviarli, arrivando a generare il Sole Ferito. Tutto ciò è stato possibile perché lo Scettro della Legge, l’artefatto che manteneva in equilibrio il potere sulla Landa, è andato distrutto; Covenant, che sa di essere responsabile di tutto ciò, decide di partire alla ricerca di un modo per ricreare lo Scettro. Un viaggio disperato ma che si rivelerà possibile quando incontrerà un gruppo di Giganti, impegnati a loro volta in un’importante missione: loro non sanno quello di cui Covenant ha bisogno, ma possono condurlo dagli Elhoim, coloro che possono rivelarglielo.
Stephen Donaldson crea con Il Sole Ferito una nuova affascinante avventura che riporta il lettore nella Landa, la vera protagonista dei suoi libri, mostrata nella trilogia precedente attraverso gli occhi di Covenant e in questa attraverso anche quella di Linda; sia lei che Covenant sono personaggi tormentati dai propri demoni interiori, ma soprattutto dal senso di colpa, altro grande protagonista di quest’opera come lo è la terra su cui viaggiano i personaggi. Il Sole Ferito è un’ottima lettura, che naturalmente può essere apprezzata se già si conosce il mondo della Landa; un fantasy maturo, adatto per chi cerca qualcosa in più del young adult che da diversi anni va tanto in voga.

2 comments to Il sole ferito

  • … ma la moglie si salva, o dopo il portentoso viaggio spaziotemporale non ne sappiamo più nulla?

    • In questo libro, dopo che Covenant prende il suo posto, lei è salva, anche se la situazione si fa caotica e c’è il ritorno di Covenant sulla Landa. Di lei si fanno degli accenni durante la narrazione, ma non ha più un ruolo nella vicenda; del suo destino si saprà nell’ultimo romanzo (che sto terminando di leggere).

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>