Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Settembre: 2020
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Riflettete

No Gravatar

“La crisi greca è usata come esperimento di laboratorio, per vedere fino a che punto la finanza può spingere verso il basso i salari e privatizzare il settore pubblico. E’ come nutrire sempre meno un cavallo per vedere se sarà efficiente, fino a quando le gambe gli si piegano e muore.”

Michael Hudson, economista dell’università del Missouri.

Ecco cosa sono le persone comuni, i lavoratori, per i manager, per i capi, i governanti: delle cavie.
Ci si è mai chiesti cosa si prova a essere dei topi di laboratorio?
No?
Forse adesso si può cominciare a capirlo, dato che lo stanno facendo sulla nostra pelle.
E se ci si spinge un pò più in là di questa consapevolezza, si arriva a compredere che è questo che veniva fatto alla gente in schiavitù. E che sta venendo fatto e che verrà fatto.
In America c’è stata una guerra per sconfiggere la schiavitù, si è lottato per anni per la libertà, ma evidentemetne la si ritiene priva di valore, dato che si cerca continuamente di farla sparire.

2 comments to Riflettete

  • A che pro?
    Voglio dire: Tu puoi costringere i lavoratori a fare la fame, loro produrranno per pochi cent, ma poi i prodotti chi li comprerà? Non ci sono sufficienti ricchi al mondo per sfamare il consumo di tutti i prodotti, nonché una politica basata sul consumismo. Poteva andare bene nel Comunismo di Stalin… ma non con il tipo di economia che funziona oggi.
    Se i magazzini rimangono pieni perché i lavoratori fanno fatica anche a comprarsi un pezzo di pane, prima o poi, anche gli industriali cominceranno a rimetterci capitali, a fallire, a diventare poveri… forse meno poveri dei lavoratori, ma comunque poveri. E credo che questo non sia il loro fine.

    Se il cavallo muore, poi a tirare la carrozza chi ci pensa? Al ricco tocca andare a piedi!
    A me, quella di Michael Hudson, sembra un’analisi troppo superficiale.

    • La tua disamina è giusta: facendo così la gente potrà comprare sempre meno, ergo anche chi sta in alto guadagnerà meno e s’impoverirà rispetto al passato. Ritengo che chi sta dirigendo tutto (politici, imprenditori, manager) sia affetto da miopia: ragiona solo sull’immediato, sul guadagnare il più possibile subito. Un’ingordigia che però alla fine avrà anche per loro un prezzo da pagare, dato che così facendo stanno bruciando proprio quello che gli dà da mangiare. Mancano di oculatezza, di visione ad ampio raggio del futuro.
      Seguendo il pensiero di Hudson, almeno una delle possibilità che ho inteso col mio punto di vista, si sta cercando un ritorno alla schiavitù, perché uno schiavo non lo dovevi pagare, così si tiene tutto il denaro per sé. E se anche uno schiavo muore, poco male: ce ne sono così tanti che lo si può rimpiazzare tranquillamente. Uno scenario che probabilmente non si verificherà (mi auguro), tuttavia è un dato di fatto che si vuole che i lavoratori lavorino di più guadagnando di meno, e come è successo in passato, un accentramento della ricchezza in pochi individui, così da avere maggiore potere sulle persone.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>