Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Aprile: 2019
L M M G V S D
« Mar    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Voglia di violenza

No Gravatar

Violenza.
Le notizie dei media non fanno che riportare un dilagare sempre maggiore di violenza.
Non si tratta solo di guerre, di conflitti tra nazioni, di Isis, di politici che inneggiano all’intolleranza, all’odio per il diverso, è un’atmosfera che pervade tutto quanto e condiziona le persone; si riesce quasi a percepire questa pulsione di aggredire l’altro, di sottometterlo, imporre il proprio volere, di volerlo annullare.
Un esempio sotto gli occhi di tutti è quello che alcune nazioni dell’Europa stanno cercando di fare con la Grecia, pretendendo che paghi senza dargli possibilità di dilazionare i tempi dei pagamenti: in questo modo si stritola un popolo, non si fa altro che aumentare la tensione che come sempre sfocia in qualcosa che non ha nulla di buono. In questo clima la paura aumenta e le persone, timorose di perdere quello che hanno, prendono d’assalto le banche, prelevando i propri risparmi, proprio com’è successo in America quando c’è stata la Grande Depressione.
Tutto questo fa prendere una direzione che conduce a un punto molto pericoloso. Si è già visto quanto accaduto con la Prima Guerra Mondiale: si è vissuto un buon periodo (Belle Époque), dove c’è stato un abbassamento di valori quali dignità, equità, consapevolezza, responsabilità, dove si pensava solo al superficiale. In questo clima la tensione tra le persone è aumenta, arrivando a creare tensioni tra le varie nazioni, che poi sono sfociate nello spaventoso conflitto che si è conosciuto. I modi e il tempo per evitarlo c’erano, ma non si è voluto: è questo il punto cruciale.
Si è voluta la violenza.
Ed è quello che sta accadendo adesso.
Le persone hanno voglia di violenza.
Si è intolleranti, prevaricatori. Basta un niente per massacrare di botte un’altra persona o anche ucciderla. Padri che uccidono figli, figli che uccidono padri, madri che massacrano figlie e figlie che sopprimono madri. Gente che ammazza i vicini a colpi d’arma da fuoco. Parenti che vengono ammazzati a picconate, accettate. Estranei che vengono uccisi per strade, che vengono decapitati.
I governanti, le forze politiche continuano a dire che sono casi isolati, che si tratta solo di squilibrati, ma la verità è che la gente sta impazzendo e sta impazzendo a causa di un sistema inumano che sta depravando, menomando la natura umana in nome del denaro, dell’accumulo, dello sfruttamento. Un sistema che nonostante sia evidente il suo essere canceroso, continua a essere difeso come sano, come il migliore che c’è e lo si vuole portare avanti.
Questa è la realtà: viviamo in un sistema violento, che genera violenza, che ha voglia di violenza.
E, purtroppo, molti non se ne vogliono rendere conto.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>