Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Non Siete Intoccabili (romanzo)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2

Wikio vote

http://www.wikio.it

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Strade Nascoste

No Gravatar

Strade NascosteChi ha avuto modo di seguire quanto scrivo su Le Strade dei Mondi ha potuto leggere una delle prime stesure di Strade Nascoste e ha anche potuto notare una piccola differenza con il titolo: il nome dell’opera in precedenza era Storie di Asklivion – Strade Nascoste. Cosa sta a indicare questa modifica?
Innanzitutto vuole porre l’attenzione sulle vicende dell’opera, dalle quali il romanzo prende nome, mentre con il titolo precedente l’attenzione sembrava volersi porre su un quadro più ampio come suggerito da Storie di Asklivion. Strade Nascoste fa parte del ciclo narrante vicende appartenenti a un determinato periodo del mondo di Asklivion, questo è un fatto che non è cambiato, ma il punto focale dell’opera dev’essere solo questa storia narrata, non quanto avviene dopo: di questo se ne parlerà in altre occasioni.
Ma vuole soprattutto indicare che nell’opera è avvenuto un cambiamento: sono cambiati i primi capitoli. In essi c’è stata una radicale modifica per quanto riguarda la struttura di narrazione e nell’approccio con cui ora la storia viene posta; un cambiamento che ha permesso di far entrare nel vivo delle vicende fin da subito. Il lavoro di revisione e di riscrittura non si è limitato solo a questo, ma anche al resto del romanzo, seppure in maniera minore, mettendo in atto piccoli accorgimenti che hanno reso lo stile più scorrevole. Se questo è avvenuto, è stato merito sia dell’esperienza accumulata negli anni nello scrivere e leggere, sia dei suggerimenti di chi ha letto l’opera e ha espresso un parere, permettendo così di apportare migliorie al testo. Il mio ringraziamento pertanto va a tutte le persone che con il loro giudizio hanno contribuito a migliorare il romanzo.
Quello di Strade Nascoste è stato un cammino lungo, iniziato verso la fine del 2001, e mi ha visto più volte tornare a viaggiare sui suoi sentieri per mettere in atto modifiche e migliorie; ora ritengo che il mio ruolo sia finito con quest’opera e lascio spazio alla storia e ai suoi personaggi, perché è il loro tempo di essere protagonisti.

Questa è la prefazione che ho scritto per Strade Nascoste per riassumere brevemente la strada percorsa dalla prima opera che ho scritto e che ora è in vendita nei vari store, approdandosi attraverso l’autopubblicazione. Una scelta a cui sono giunto dopo aver valutato per qualche tempo ed essermi informato sulle varie soluzioni a disposizione; la lettura di Come finisce il libro di Alessandro Gazoia non è stata fine a se stessa, ma volta ad avere una conoscenza maggiore dell’autopubblicazione e di quanto vi ruota attorno. Una scelta cui sono giunto dopo aver tentato per diversi anni (dal 2007) la via dell’editoria tradizionale, dalla quale non ho trovato riscontri e che non troverei andando avanti: ho avuto modo di vedere qual è la mentalità degli editori, su che cosa puntano e non ho potuto che constatare di non poter fare parte di questo mondo. Non potere, ma anche non volere, perché voglio rimanere fedele al lavoro che faccio, a quello che voglio mostrare e a come lo voglio mostrare: purtroppo, ormai è sintomatico in tutti i campi in Italia che non si vuole rischiare, non si vuole cambiare, ma seguire e adeguarsi a quanto dà profitto nell’immediato. Un mondo, quello del fantastico, che negli anni scorsi ha avuto la possibilità col fantastico di avviare un certo percorso, ma sia per mancanza di conoscenza del genere, sia per cieco desiderio di ottenere guadagno senza guardare alla qualità, l’ha persa, anzi l’ha bruciata, e ora si vedono i risultati.
Ne prendo atto, ma non voglio farne parte, non alle condizioni che impone, voglio rimanere fedele a quello che sento e non, per arrivare alla pubblicazione, trovarmi a scrivere di storie leggere, superficiali, che narrano di eroi adolescenti o di gente che finisce sempre con il fare sesso come spesso tanti libri oramai propongono: non è questa l’idea che ho del fantastico, non è questo di cui voglio trovarmi a scrivere, piuttosto preferisco fare altro. So di perseguire una strada non facile, dove non ci sono certezze e dove niente è semplice, dove magari non si avranno risultati, ma questa è la scelta che ho fatto.
Una scelta che mi ha portato a spendere tempo ed energie, a lavorare più volte sul testo per migliorarlo, perché mi piace, perché ci credo; un lavoro perfezionato anche grazie a chi ha letto una delle prime stesure che avevo messo a disposizione sul sito, il cui giudizio mi è stato utile per fare chiarezza su punti dove avevo alcuni dubbi.
Ora Strade Nascoste ha raggiunto quella che si può definire la sua forma migliore: i primi capitoli sono stati cambiati, piccole messe a punto sono state effettuate lungo tutto il testo (dettagli, ma sono poi quelli che rendono un lavoro migliore), anche la mappa ha subito un restyling per essere più chiara in chi la guarda. Per chi volesse farsene un’idea, nella sezione Download è possibile leggere gratuitamente il primo capitolo. Una precisazione sull’acquisto negli store: il prezzo fissato è di 2.99 E (come si può vedere su Kobobooks), ma per altri (come Google Play) il prezzo può risultare più alto. Questo perché operano secondo il modello Wholesale in tutto il mondo, per cui non è consentito definire il prezzo di vendita dell’ebook, perché è deciso indipendentemente dallo store, ma solamente il prezzo di listino (o prezzo suggerito).
Non resta ora che stare a guardare dove porterà questa nuova esperienza, vivendola senza aspettarsi niente, continuando ad andare avanti e a scrivere.

EDIT. Dall’inizio dell’estate, Strade Nascoste è in vendita negli store online a 1.99 E.

1 commento per Strade Nascoste

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>