Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Giugno: 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Starsight - Missione nello spazio

No Gravatar

StarsightStarsight è il seguito di Skyward, opera di fantascienza di Brandon Sanderson per young adult (termine che va tanto di moda in questi ultimi anni). Dopo aver salvato Detritus dall’attacco dei Krell e aver riscattato se stessa dal lascito di suo padre, Spensa è diventata un’eroina. Non solo: grazie a lei e a M-Bot, l’astrocaccia dotato di intelligenza artificiale, le forze umane si sono rafforzate, si è potuto prendere possesso di alcune delle piattaforme difensive che circondano il pianeta e controllarle. Con esse si possono respingere gli attacchi alieni che si sono fatti più intensi e massicci, ma si scopre anche che fine hanno fatto gli antichi abitanti di Detritus prima che gli umani vi arrivassero: sono stati completamente annichiliti da un Eradicatore, la spaventosa forza che Spensa vede come occhi quando è nel Nowhere, il luogo in cui può teletrasportarsi essendo una citonica.
Le cose sembrano mettersi male quando sempre più navi aliene giungono sul pianeta decise a eliminare una volta per tutte gli umani; senza avere un’iperguida e così poter lasciare il pianera, il destino umano sembra segnato. A meno che non si riesca a rubare questa tecnologia agli alieni. L’opportunità giunge quando su Detritus precipita una citonica di una razza umanoide un tempo alleata agli umani: mentre l’FDR si prende cura dell’aliena ferita, Spensa (grazie a M-Bot e ai suoi ologrammi) prende il suo posto e s’infiltra tra i ranghi della Superiorità, la coalizione aliena che li tiene segregati su Detritus, e che ora sta cercando d’arruolare piloti tra le altre razze per portare avanti un suo piano particolare.
La ragazza, con il solo supporto del fedele astrocaccia e dell’inseparabile lumacaos, si dovrà muovere nell’ambiente sconosciuto di Starsight, la stazione dove si trovano la Superiorità e le altre razze a essa collegate. Diffidando di tutto e di tutti, recitando un ruolo che non sente suo (lei è un pilota, non una spia), avrà modo di scoprire di più sugli Eradicatori, sul passato della sua razza, ma vedrà anche alcune delle sue convinzioni venire meno, rimanendo anche coinvolta negli intrighi di potere e nelle divisioni della politica della Superiorità. Eppure, seppure in una situazione difficile, troverà degli alleati su cui contare, come Vapor, Hesho e il suo equipaggio, Morriumur; troverà appoggio da chi non si aspetta e allo stesso modo verrà tradita da chi non credeva.
Ancora una volta Brandon Sanderson fa un ottimo lavoro: Starsight si legge con piacere, senza momenti di stanca. Coinvolgente, con un buon ritmo: Sanderson rivela nuovi dettagli sul nuovo mondo che ha creato e crea nuovi misteri da risolvere, affascinando il lettore con la nuova ambientazione in cui si svolgono le vicende. La Superiorità con il suo modo di controllare le razze a lei legate, le menzogne che ha costruito per mantenere il suo potere, le lotte intestine che minano una solidità che è solo di facciata. I tremendi e misteriosi Eradicatori che la Superiorità asserisce di voler combattere.
Non ci si stanca mai di vedere come Sanderson mette a disposizione del lettore tutti gli elementi necessari per sviluppare la trama e riesca sempre a sorprendere, anche se ormai si conosce il suo modus operandi. Ancora una volta Brandon riesce a far centro, regalando con Starsight un’altra ottima lettura.
Alcune note sull’edizione italiana. Bella la copertina utilizzata e la scelta di mantenere i disegni all’interno. Sarebbe occorsa più attenzione alla cura del testo, dato che ci sono diversi refusi.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>