Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

L'assassinio dei bambini

No Gravatar

La cronaca di questi giorni è purtroppo tristemente ricca di bambini che vengono uccisi dai propri genitori. E’ allucinante e allarmante quanti piccoli in questi ultimi anni sono stati ammazzati proprio dalle persone a loro più vicine, coloro che gli hanno dato la vita. Neonati che appena venuti alla luce vengono buttati nella spazzatura, messi in lavatrice, abbandonati sul bordo della strada. Se non si vuole un bambino, ci sono tanti metodi di contraccezione per evitare il concepimento (c’è l’imbarazzo della scelta: dal preservativo alla pillola, alla spirale, solo per citarne alcuni); oggigiorno, con tutti i mezzi che ci sono, non ci si può attaccare all’ignoranza, al non sapere le cose. Eppure succede anche questo; ci sono persone che agiscono senza pensare, senza essere consapevoli delle loro azioni, delle conseguenze che possono portare. E va a finire che sono sempre altri a pagare per il loro modo di fare, spesso i più deboli, chi non ha colpa, perché un bambino non chiede di venire al mondo, non è una sua scelta quella di nascere, ma di individui che dovrebbero essere adulti, consci di cosa stanno facendo.
Purtroppo il mondo sta diventando carente di persone responsabili e invece è ricco di persone in cerca semplicemente del divertimento di un momento, d’individui egoisti che pensano solo ai loro capricci, che se ne fregano degli altri. A causa loro si hanno spesso bambini abbandonati a se stessi, che si devono arrangiare, che crescono come possono perché non hanno una guida, divenendo alle volte individui viziati, capricciosi, irresponsabili, privi di valori e soprattutto privi di rispetto verso gli altri, perché è questo che hanno appreso dai genitori.
Alle volte però succede che scatta qualcosa dentro ai genitori che inspiegabilmente li porta a uccidere il proprio stesso sangue. Disperazione, depressione, patologie psicologiche: le cause possono essere tante e alle volte non si riesce a dare spiegazione, non si riesce a capire qual è la molla che scatta e fa portare a compiere un gesto efferato. Si può provare a ricercare la causa nella fragilità umana, nelle conseguenze del vivere in un sistema alienante che ha minato l’animo umano, ma rimane sempre e solo una parola per descrivere quanto accade: follia.
Molto individui stanno impazzendo, si sono spezzati per un vivere che non è più vivere e il simbolo di questa follia è l’assassinio dei bambini: non c’è cosa peggiore che uccidere qualcosa di piccolo e indifeso, che ha tutta una vita davanti, un mare di sogni e potenziale cui dare realizzazione. Uccidere un bambino è uno dei crimini peggiori che possano esserci, perché non solo si spegne una vita, ma si spezza quello che esso rappresenta: la speranza, i desideri, la capacità di sognare, immaginare.
Una società che non difende i bambini, ma che li uccide, è una società che non ha prospettive, è destinata a creare un futuro d’inferno. Nel momento in cui un bimbo dice che non ci si deve preoccupare dei mostri, ma delle mamme, occorre riflettere seriamente sul punto in cui si è arrivati.
Quando Go Nagai nel 1972 creò il manga Devilman, spiegò che la sua nascita era dovuta a un periodo in cui provava un grande senso di sfiducia e rancore nei confronti della società che l’aveva duramente criticato per Harenchi Gakuen. La sua opera, così dura, cruda, è riuscita a fare una spietata analisi di una civiltà che sta decadendo, lasciandosi andare ai suoi istinti più bestiali, divenendo più dei diavoli che degli esseri umani. Per comprendere quanto sia stato ben fatto e d’impatto il lavoro di Go Nagai, si osservino alcune tavole prese dal terzo volume di Devilman – Definitive Edition edito dalla Dynamic nel 2004 .

Devilman, la morte dei bambini

Devilman, la morte dei bambini

Devilman, la morte dei bambini

Devilman, la morte dei bambini

1 comment to L’assassinio dei bambini

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>