Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Progresso

No Gravatar

«Il progresso» disse infine il nano «è come un branco di maiali. E così va considerato, così va giudicato. Come un branco di maiali che gironzola per l’aia e dalla cui esistenza deriva tutta una serie di vantaggi. C’è lo stinco. Ci sono le salsicce, c’è il lardo, ci sono gli zampetti in gelatina. Insomma, ci sono dei vantaggi! Non bisogna storcere il naso dicendo che riempiono tutto di merda.» (1)

Questo brano pittoresco e colorito, oltre a far sorridere, fa anche porre una seria riflessione su cosa è il progresso, dato che non è tutto rose e fiori come vuole far credere chi da esso ci guadagna; spesso si dimentica, o si vuole dimenticare, il prezzo che richiede e le conseguenze che da esso derivano.
La medicina nel secolo scorso ha fatto grandi passi in avanti. Ma ci si dimentica che diverse scoperte sono state rese possibili dagli esperimenti inumani e dagli orrori commessi dai nazisti nei campi di concentramento che usavano i prigionieri come cavie. Ci si dimentica come si è arrivati al trapianto di organi e di cosa è stato fatto (vedere gli esperimenti del dottor Vladimir Petrovič Demichov); ci si dimentica di come, essendo i trapianti operazioni che fanno notizia e danno notorietà, ci sia un mercato nero di organi e spesso nelle istituzioni si spingano i parenti di persone in coma a lasciar “andare” il paziente e avere il consenso per l’espianto degli organi (salvo poi che nei casi di rifiuto è capitato spesso che il malato si risvegliasse, evitando così una morte in nome di un falso e ipocrita altruismo atto solo a sfruttare).
L’invenzione delle auto ha agevolato i trasporti e gli spostamenti, ma ha anche fatto aumentare l’inquinamento, causando allergie, malattie, problemi respiratori nell’essere umano e causando danni all’ambiente, al clima.
L’avvento della tecnologia, di internet, ha permesso una maggior divulgazione delle informazioni e la possibilità di avere accesso a una gran quantità di dati. Ma questo non ha aumentato la conoscenza dell’essere umano: spesso viene usato dall’essere umano in maniera banale, è usato solo come modo per fare pettegolezzi, scaricare frustrazioni, e genera vere e proprie dipendenze per le quali nascono strutture per disintossicare. Senza contare che i grandi gruppi (come governi, multinazionali) utilizzano le informazioni reperibili dalla rete per controllare le persone, cercando di limitarne la libertà.
Per dare maggiori confort, più oggetti di consumo alle persone, per avere maggior potere, si distrugge la natura (disboscamento di ettari di terreno che portano poi a frane e alluvioni, inquinamento di fiumi, generazione di terremoti come successo con il fracking o gli esperimenti delle bombe nucleari della Corea del Nord), s’impoveriscono popolazioni, le si scacciano dal loro territorio, si avvelena l’aria che respirano.
Questi sono solo alcuni esempi di prezzi pagati per il progresso; prezzi che si continueranno a pagare, dato che vige la mentalità del “fine giustifica i mezzi” e “tutto è lecito per un bene superiore”.

1.La Signora del lago. Andrzej Sapkovski. Nord 2015, pag.588

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>