Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Archetipi - Angelo Custode

No Gravatar

angelo custodeSecondo la tradizione cristiana, alla nascita di ciascun individuo viene dato un angelo custode che è sempre al suo fianco, consigliando, proteggendo; una figura così forte al punto da avere una preghiera appositamente dedicata a essa (Angelo di Dio che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste). Molto conosciute le immagini che lo rappresentano come un essere umano dotato di ali e un’aureola, spesso vestito di bianco (come per esempio nel mosaico dell’Annunciazione nella chiesa di Santa Maria Maggiore a Roma.)
Similmente, nella tradizione cabalistica, le persone nate in un certo periodo hanno un determinato angelo custode che non solo li protegge, ma gli conferisce anche doni e poteri; è così, per esempio, che chi è nato dal 21 al 25 marzo ha Vehuiah come angelo custode, permettendo di rivelare i segreti e i misteri della personalità e di comprendere ciò che ha condotti a essere quello che si è. Attraverso la preghiera a questo angelo è possibile interpretare chiaramente gli avvenimenti della propria esistenza. (1)
Essendo uno degli archetipi, l’angelo custode è presente in ogni cultura, assumendo, a seconda dell’epoca in cui vivono le persone e dei costumi della civiltà di quel tempo, sembianze differenti (alle volte pure inusuali, che fanno pensare a tutto, tranne a quella che è la sua natura). Ma quale che sia il suo aspetto, il suo ruolo di protettore rimane invariato, prendendosi cura di chi è sotto la sua tutela; un ruolo che lo fa intervenire quando c’è realmente bisogno, lasciando che il protetto faccia le sue scelte e segua la strada che ha deciso d’intraprendere, senza essere invadente e castrante (evitando così di creare dipendenza e deresponsabilizzando), perché troppa compassione, generosità, può essere controproducente e creare danno, così da non essere più un aiuto, ma un impedimento. Ne è esempio la società attuale, irresponsabile ai massimi livelli, dove ci si aspetta sempre che sia qualcun altro a risolvere le questioni, dove nessuno fa qualcosa in prima persona per venire a capo di difficoltà e problemi, bloccati in un mare di accidia che impaluda sempre più.

1- Angeli e Arcangeli, pag.23. Haziel. Oscar Mondadori 2008

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>