Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Novembre: 2011
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Remember, Remember

No Gravatar

the Fifth of November,
The Gunpowder Treason and Plot,
I know of no reason
Why Gunpowder Treason
Should ever be forgot.
Guy Fawkes, Guy Fawkes, t’was his intent
To blow up King and Parli’ment.

Ricorda per sempre il 5 novembre, il giorno della Congiura delle Polveri contro il Parlamento. Non vedo perché di questo complotto, nel tempo, il ricordo andrebbe interrotto. (V per Vendetta, film)

In un periodo dove potenti, politici, multinazionali calpestano i diritti e la dignità degli individui, dove c’è sopraffazione e imposizione, ripetendo copioni già visti, occorre ricordare gli ideali, lo spirito di uomini che si sono ribellati al sistema, che hanno detto no a una società che sacrifica la persona al guadagno, al tornaconto di pochi.
Uomini come Guy Fawkes vanno ricordati, assieme ai loro ideali, anche se ci insegnano a ricordare le idee e non l’uomo perché l’uomo può fallire, l’uomo può essere catturato, può essere ucciso e dimenticato.
L’Idea è importante, perché un’idea può cambiare il mondo, ma senza l’uomo che la crea e la sostiene, un’idea non è nulla, perché sono i sentimenti, la volontà di una persona che la rendono forte.
Come ben mostra il film V per Vendetta, sono le persone che unite possono cambiare il sistema perché più forti di qualsiasi governo, multinazionale, istituzione, ma spesso necessitano di un impulso che li smuova, li spinga ad agire. Può essere un uomo che si è staccato e distinto dalla massa, come fa V nella pellicola, o ancora meglio, come viene mostrato nel fumetto di Alan Moore, è l’Uomo, la vera essenza di ogni individuo, il Maestro, la Guida, capace di far discernere cosa è giusto e cosa è sbagliato, ciò che permetterà di scegliere la via da percorrere: una vita solo nostra e non un essere in catene.
E’ tempo che i vecchi modelli cadano e non vengano fatti resuscitare, ma sostituiti da qualcosa di nuovo dove ognuno è collaboratore e responsabile del mondo che lo circonda e che aiuta a creare con le proprie scelte.

L'amore non cresce bene in un posto dove c'è solo paura

No Gravatar

Rimase sdraiato nell’ombra della grande roccia e osservò il cielo oscurarsi. Cominciarono a brillare le stelle. Gli vennero in mente le patatine fritte e desiderò averne con sé. Una volta tornato nella Zona, se fosse tornato n Zona, avrebbe avuto tutte quelle che voleva. Si sarebbe rimpinzato di patatine. E scaldato con l’amore dei suoi amici. Ecco che cosa mancava la Las Vegas: semplice amore. Era gente abbastanza simpatica e tutto, ma non c’era abbastanza amore, in loro. Perché erano troppo occupati ad aver paura. L’amore non cresce bene in un posto dove c’è solo paura, così come la piante non crescono bene in un posto dove c’è sempre buio.

L’ombra dello Scorpione – Stephen King

Trovo, specie in questo periodo, che le opere di King siano uno specchio capace di cogliere nel dettaglio quanto è riconducibile all’animo umano: sia che siano i costrutti della società, sia che siano i lati della psiche di ogni individuo.
Penso che queste frasi possano spiegare il malessere che sta venendo sempre più con forza a galla in questa cosiddetta civiltà. Ma va chiarito che l’amore che tanto manca non è quello di cui si parla nei romanzi romance, ma è quel modo di approcciarsi alla vita che nasce dalla consapevolezza di cosa è l’esistenza; quel modo che maestri di vita come Gesù, Buddha, Krishnamurti, tanto per citarne alcuni, hanno cercato di trasmettere a chi ricercava un senso nell’esistenza, a chi ricercava la verità.
Perché sta succedendo tutto quello che ci sta intorno?
Perché non si cerca più, non ci si sforza di andare in profondità nelle cose, ci si accontenta di quanto altri (multinazionali, partiti, istituzioni, gruppi) danno: non ci si vuole impegnare, non si vuole essere responsabili di essere fautori della strada in cui si cammina, si vuole essere guidati. E quando questo avviene i risultati non sempre sono positivi.
Ci si è lasciati andare, si è lasciato che altri condizionassero. Per questo al mondo c’è tanta superficialità, narcisismo, egoismo, egocentrismo: tutto si basa sull’apparenza. Le persone che si vedono intorno non sono individui malvagi, ma solo involucri vuoti, burattini che si fanno manovrare: nient’altro che oggetti, mezzi da usare da chi detiene potere, come succede con l’Uomo Nero.
E fino a quando non si prenderà coscienza di tale realtà, divenendo padroni delle proprie scelte, non la si smetterà di dare potere a questi individui perché ci si sente inferiori, perché si ha paura di chi si considera più forte, simili archetipi continueranno a perpetrare il loro seme distruttivo, che maligno cresce attorno al grano e lo soffoca fino a ucciderlo.

La Casa del Tempo Sospeso

No Gravatar

Qualche tempo fa, navigando sul sito di Val, lessi un post su un romanzo che l’aveva colpito: i suoi commenti mi incuriosirono e poco dopo acquistai il libro in questione. Ora è arrivato il tempo di soddisfare la curiosità del buon consigliere 🙂 .
L’opera realizzata da Marian Petrosjan, La Casa del Tempo Sospeso, parla di adolescenza, di crescita, di amicizia, odio, divisioni, scontri, morte e anche di solidarietà, vicinanza, cambiamento. Soprattutto però parla di perdita e del fatto che la si può accettare o rifiutare.
Che tipo di perdita si tratta? Di ciò a cui alle volte si rinuncia crescendo, quella parte di sé che si dimentica o si vuole dimenticare: quanto di prezioso, di magico è insito nel nostro essere.
Una lettura che come Val voglio consigliare; tuttavia se quanto scritto non vi avesse ancora convinto, potete andare a vedere l’esito dell’esame cui questo libro è stato sottoposto.