L’inizio della Caduta

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

La Notte della Rete

No Gravatar

“Siamo una nazione orrenda.” Le parole di Dario Fo rispecchiano lo stato in cui il paese italiano versa da molto tempo.
Una voce che si è unita alle tante voci che stanno protestando contro l’ingiustizia, e se vogliamo possiamo dire anche crimine, del tentativo del governo di tarpare la libertà d’espressione e informazione. Tentativo purtroppo non nuovo né nel nostro paese, né nella storia.
Per questo tante persone si sono unite nella Notte della Rete, per dire no alla delibera Agicom.
Perché non succeda come quei paesi che vivono sotto dittatura e regime, perché non accada quanto narrato in 1984 di Geroge Orwell, perché non si verifichi quanto mostrato da Alan Moore e David Lloyd in V per Vendetta.

“Abbiamo avuto una sfilza di malversatori, imbroglioni, bugiardi e maniaci che hanno preso una sfilza di decisioni catastrofiche.
E’ un fatto assodato.
Ma chi li ha eletti?
Sei stato TU! TU che hai nominato queste persone! TU che hai dato loro il potere di prendere decisioni per te!
Per quanto ammetto che si possa fare errore una volta, fare gli stessi errori letali un secolo dopo l’altro mi sembra pura e semplice premeditazione.
Hai incoraggiato questi incompetenti criminali che hanno ridotto un inferno la tua vita lavorativa.
Hai acetato i loro ordini insensati senza sollevare dubbi.
Hai permesso loro di riempire il tuo spazio lavorativo di macchine pericolose.
Potevi fermarli.
Dovevi soltanto dire “NO”.

2 comments to La Notte della Rete

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>