Il falco

L’inizio della Caduta

 

Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste – Racconti

Strade Nascoste - Racconti

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2
Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivio

Strade Nascoste (romanzo)

Strade Nascoste ACQUISTA! E 1.99

L’Ultimo Potere (romanzo)

L'Ultimo Potere ACQUISTA! E 1.99

Maze Runner - Il labirinto

No Gravatar

Maze Runner - Il labirintoIn Maze Runner – Il labirinto, di James Dashner, siamo in un vicino futuro di cui si sa poco o nulla, proprio come succede al protagonista della storia, Thomas, che si risveglia in un ascensore che sta salendo e si ritrova in una radura assieme ad altri suoi coetanei; a parte il suo nome, non ricorda nulla del suo passato. Spaesato, cerca di inserirsi nel gruppo e di trovare il suo posto, perché ognuno dei ragazzi deve avere un compito per guadagnarsi il cibo: c’è chi coltiva la terra, chi macella gli animali, chi cucina. E poi ci sono i velocisti, che ogni mattina entrano nelle grandi porte delle mura che circondano la radura per trovare una via di uscita al labirinto al di là di esse. Thomas è subito affascinato da questo compito, ma gli viene precluso sia perché nuovo, sia perché c’è qualcuno tra i ragazzi che si ricorda di lui e non si fida.
Le cose però cambiano quando, con ormai le porte che si stanno chiudendo per la sera, accorre in aiuto di Minho a Alby che non riescono a uscire in tempo dal labirinto. Da tutti viene considerato un suicidio, perché nessuno è mai riuscito a sopravvivere una notte nel labirintom eppure Thomas riesce, assieme agli altri due, non solo a sopravvivere, ma a sconfiggere i Dolenti, le spaventose creature che vivono nel labirinto e la cui puntura è tanto temuta.
Questa però non è l’unica stranezza avvenuta nella radura con l’arrivo di Thomas: dall’ascensore giunge una ragazza (l’unica mai arrivata) e sarà l’ultima che salirà dal luogo da dove tutti sono venuti. Teresa dimostrerà di avere dei poteri telepatici che usa per comunicare con Thomas e insieme i due cercheranno di fare luce sul perché sono lì e su chi sono i Creatori. Una memoria alla volta scopriranno che tutti loro sono frutto di un esperimento: si stanno avvicinando alla verità, ma devono fare in fretta perché le porte del labirinto rimangono sempre aperte e i Dolenti si riversano nella radura per ucciderli uno alla volta.
Maze Runner – Il labirinto ha un’idea interessante, ma ha uno sviluppo che manca di pathos (quel pathos che invece è riuscito abbastanza bene nell’omonimo film) e uno stile non dei migliori che non fa immergere veramente nella storia, complice anche una scelta di termini che stridono con l’atmosfera (d’accordo che è un romanzo per young adult, ma usare termini come fagio, splof, novellino e cose varie fa storcere un po’ il naso). Una lettura d’intrattenimento, scorrevole, ma Maze Runner – Il labirinto non è il meglio che si può trovare della narrativa per young adult o post-apocalittica.