Jonathan Livingston e il Vangelo

Jonathan Livingston e il Vangelo

L’Ultimo Demone

L'Ultimo Demone

L’Ultimo Potere

L'Ultimo Potere

Strade Nascoste

Strade Nascoste

Inferno e Paradiso (racconto)

Non Siete Intoccabili (romanzo)

Lontano dalla Terra (racconto)

365 storie d’amore

365 storie d'amore

L’Ultimo Baluardo (racconto)

365 Racconti di Natale

365 racconti di Natale

Il magazzino dei mondi 2

Il magazzino dei mondi 2

365 racconti d’estate

Il magazzino dei mondi 2

Wikio vote

http://www.wikio.it

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Archivio

Sotto controllo

Stiamo vivendo un periodo che diventa sempre più brutto: per quanto politici e media vogliono far credere il contrario, le cose stanno peggiorando e continueranno a peggiorare. Rabbia, paura e aggressività sono i sentimenti dominanti; il vivere sempre di corsa, sempre in tensione, logora e porta a situazioni per niente piacevoli. A questo va . . . → Read More: Sotto controllo

Il Rosso e il Nero

Il Rosso e il Nero è il racconto con cui ho partecipato alla prima tappa del contest Ferragosto d’Inchiostro 2017 di Writer’s Dream. In questa occasione il tema era libero, purché si usasse uno degli incipit e uno dei finali messi a disposizione dallo staff; avendo tale libertà, ne ho approfittato per creare una . . . → Read More: Il Rosso e il Nero

Hiroshima 6 agosto 1945.

“…nulla alimenta l’oblio più di una guerra, Daniel. La legge del silenzio prevalse e ci convincemmo che quanto avevamo visto, fatto o saputo non fosse che un incubo. Le guerre negano la memoria dissuadendoci dall’indagare sulle loro radici, finché non si è spenta la voce di chi può raccontarle. Allora ritornano, con un altro . . . → Read More: Hiroshima 6 agosto 1945.

Reinor. Sottoterra. Parte 5

Restò piacevolmente sorpreso quando li ritrovò raggruppati nell’attesa di un suo segnale. “C’è ancora qualcosa che va per il verso giusto” costatò, senza però poter andare oltre questo pensiero. Un bambino si accoccolò a terra, tenendosi la testa tra le mani e cominciando a piagnucolare. Subito la madre gli fu vicino, prendendolo tra le . . . → Read More: Reinor. Sottoterra. Parte 5

Sui libri

«…Ogni libro, ogni volume che vedi possiede un’anima, l’anima di chi lo ha scritto e l’anima di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie a esso. Ogni volta che un libro cambia proprietario, ogni volta che un nuovo sguardo ne sfiora le pagine, il suo spirito . . . → Read More: Sui libri

Reinor. Sottoterra. Parte 4

Non ci furono intoppi. Le donne non sollevarono obiezioni sulla fuga: svegliarono i bambini e si apprestarono a seguirli. Distribuite loro alcune pietre che si erano portate appresso, si rimisero in marcia, ripercorrendo la fenditura. L’intero percorso richiese più tempo dell’andata a causa della presenza dei bambini. Guardandosi alle spalle, Reinor osservò la lunga . . . → Read More: Reinor. Sottoterra. Parte 4

Reinor. Sottoterra. Parte 3

Il piccone si alzava e si abbassava, il familiare tintinnio che scandiva il colpire la pietra, alzando schegge che andavano a mordere la pelle scoperta delle braccia e del volto. Alzare e abbassare. Abbassare e alzare. Questa ormai era la loro vita: il ripetersi costante e immutabile di quei due gesti. Erano costretti a . . . → Read More: Reinor. Sottoterra. Parte 3

Reinor. Sottoterra. Parte 2

Arrivarono al villaggio quando la luce solare non lambiva più i tetti delle case. Attesero inutilmente che qualcuno uscisse dalle abitazioni per accoglierli. Alcuni mercanti andarono a bussare alla porta del primo edificio sulla strada. Non ottenendo risposta, passarono a quello successivo. Soltanto al quarto qualcuno si degnò di affacciarsi alla finestra e ascoltare . . . → Read More: Reinor. Sottoterra. Parte 2

Sottoterra. Parte 1

Tutte le lampade della Caraffa Schiumosa erano accese, rischiarando la pietra delle pareti e il legno del soffitto. Uomini sorseggiavano birra al bancone, accompagnati dall’odore di stufato che proveniva dalla cucina. Le cameriere sgusciavano tra i tavoli con piatti fumanti sulle mani. Seduto in un angolo del locale, Reinor era in compagnia dei resti . . . → Read More: Reinor. Sottoterra. Parte 1